Il 5°Clone

[GdR] Le pene dello Shoanti

Tutto ciò che riguarda il mondo dell'interpretazione, domande, idee, opinioni...

Moderatori: Webmaster, Moderatori, Mod in prova

Regole del forum
Ricordiamo di leggere il Regolamento Generale del 5°Clone e di rispettare il corretto utilizzo dei TAG del Forum.

[GdR] Le pene dello Shoanti

Messaggioda Flick » ven mag 08, 2015 11:14 am

Salve a tutti ragazzi, oggi vi scrivo in qualità di GM perché devo vedere come risolvere una faccenda. Nulla di grave, solo una o due perplessità che vorrei saper gestire alla perfezione.
Nella mia campagna di Ascesa dei Signori delle Rune fra i PG spunta Tarkus: un umano (shoanti) CB warpriest di Gorum (un dio della guerra). È un omone grande e grosso, gira per la città con la sua armatura e ha uno spadone infoderato alla schiena. Sin dalla prima sessione la sua personalità schietta e diretta, e a volte anche un pò aggressiva, hanno saputo attirar l'attenzione dei locali suscitando varie chiacchiere e pettegolezzi come uno degli "Eroi di Sandpoint". Nell'ultima sessione sono accaduti due eventi che hanno riguardato direttamente lo shoanti:

1) Mentre stava facendo colazione alla locanda, entra una ragazza: è la figlia di un mercante del posto, e cercava proprio lo shoanti perché teme ci sia qualcuno nascosto nel magazzino sotterraneo del negozio (ratti crudeli? ladri? goblin?). Lo shoanti non si è fatto pregare ed è andato subito dietro alla fanciulla per investigare. Ma giunto nei sotterranei ha trovato una stanza con un letto e candele profumate, e la ragazza si è spogliata davanti a lui... e anche qui lo shoanti non si è fatto pregare.
Tuttavia, nel bel mentre, è sopraggiunto il mercante: c'era un altro PG che stava aspettando fuori dal locale (che ha seguito la coppia), e da qui il mercante si è insospettito. Ha trovato la botola del magazzino aperta e, scendendo, ha sentito dei strani rumori dietro una porta chiusa a chiave... Lo shoanti, che fino a una sessione fa ha affrontato con coraggio e tenacia banditi, trappole magiche e perfino uno scheletro gigante, è caduto totalmente nel panico nel temere di farsi sorprendere dal padre della ragazza.

Spoiler:
Forse è inutile evidenziarlo, ma potete immaginare le risate sul tavolo da gioco, e le imprecazioni del PG in questione nei confronti del sottoscritto :twisted:


La scenetta si è conclusa, fortunatamente, bene: il mercato, furioso, è andato in cerca di alcuni gendarmi, e lo shoanti ne ha approfittato per darsela a gambe. L'altro PG ha intuito cosa sia successo fra il PG e la ragazza, ma ha deciso di aiutare la ragazza a mentire dicendo che il guerriero ha messo in fuga un topo grande quanto un cane che si era introdotto nel magazzino.

2) Nella stessa sessione (e nello stesso giorno), il nostro shoanti è andato fuori città a trovare alcune componenti alchemiche nel boschetto lì vicino.. nella sua ricerca si è però imbattuto in un chelixiano, e per giunta adoratore di Asmodeus dato che portava sulla sua armatura il simbolo del dio in questione. Dato che lo shoanti odia per motivazione sue i chelixiani, e che per giunta questi era un diabolista (o supposto tale) lo ha messo subito in allarme, ma l'uomo lo ha rassicurato che non intendeva creare problemi lui o la città di Sandpoint. A suo dire, ha passato giorni nel girare nella foresta per stanare ed uccidere una megera verde, colpevole di averle ucciso la donna amata. Tarkus ha capito che l'uomo gli stava dicendo la verità, e ha anche pensato che forse la megera in questione possa essere collegata con i recenti movimenti goblin: ha quindi deciso di dare il suo aiuto all'uomo nel trovare l'essere e l'ha fatto introdurre in città (scatenando varie esclamazioni e pernacchie da parte degli altri PG in off e in on).

Ora: considerato che il PG sta usando una classe divina (e la sua divinità è Gorum), a fronte di questi due eventi si potrebbe scatenare qualche conseguenza? Non dico che voglio farlo sputtanare dal suo dio e privarlo dei suoi poteri, ma per vedere se e come la divinità dovrebbe reagire a questi ultimi due eventi recenti:

1) Lo shoanti, sentendo il padre della ragazza bussare violentemente alla porta e lanciando minacce, si è spaventato non poco, e appena ha sentito l'uomo allontanarsi si è riallacciato in fretta e furia i pantaloni e si è dileguato;

2) Ha incontrato un chelixiano che venera apertamente un dio LM, ma a dispetto del suo allineamento CB (che vanno a cozzare tremendamente contro entrambi gli assi d'allineamento di Asmodeus) ha deciso di instaurare una sorta di collaborazione per affrontare quello che potrebbe essere una minaccia per Sandpoint
Avatar utente
Flick
Avventuriero Esemplare
Avventuriero Esemplare
 
Messaggi: 844
Iscritto il: ven apr 24, 2009 7:00 am
Località: Pescara

Re: [GdR] Le pene dello Shoanti

Messaggioda Luskark » ven mag 08, 2015 12:01 pm

1) Dipende se il dio Gorum consente la ritirata strategica. Dal momento che sarebbe stata un'azione un po' malvagia e suicidevole rischiare di finire per uccidere il padre della ragazza nel caso si fosse portato degli armigeri dietro e avesse ingaggiato battaglia. Ma dipende da com'è il dio Gorum: se urla rissa a tutto e tutti avrebbe potuto (se il suo livello lo consente) picchiarsi con gli armigeri (magari senza ammazzarli) e spiegare al padre come era andata. Se è ancora più rissoso forse avrebbe dovuto fare a pugni col padre per capirsi tra uomini e spiegarsi dopo.
Descrivi a me che non lo conosco Mr. Gorum e potrò darti una risposta più completa.

2) Ma è stato ingannato da costui oppure ha finito per fidarsi spontaneamente senza avere alcun sospetto? Perchè in un caso può esser solo un po' ingenuo, nell'altro può essere assai colpevole. E se l'ingenuità sia male o meno è tutto da decidere.
Lista di "Mostri celebri dalla mitologia al fantasy"
Partecipate alla sua stesura!

In parallelo è partita la nuova lista "Personaggi celebri dalla mitologia al fantasy" ove trovare spunti per i vostri PG e PNG.

Responsabile dei PbF
Il Reclutamento è aperto!
Avatar utente
Luskark
Moderatore (Gold)
Moderatore (Gold)
 
Messaggi: 18146
Iscritto il: ven ott 05, 2007 7:00 am
Località: Padova

Re: [GdR] Le pene dello Shoanti

Messaggioda Flick » ven mag 08, 2015 7:39 pm

Gorum è un dio CN; le sue influenze riguardano la forza, le armi e la battaglia.
I suoi adoratori sono individui che si addestrano in combattimento, facendo uso di armi ed armature (anche se non disdegnano l'uso della magia, ma scendono in campo pesantemente equipaggiati), e non fanno distinzione fra bene e male. Considera che su Inner Sea Gods si vede Gorum che picchia indiscriminatamente celestiali e immondi: lui è per la battaglia in sé anziché per le convinzioni per cui si combatte (denaro, gloria e famiglia sono concetti di poco conto per lui: bisogna vivere l'intensità della guerra sul momento, e non c'è gioia più grande se non trionfare sul nemico o morire con la spada in pugno).
Ha comunque i suoi tabù e divieti: detesta chi attacca qualcuno alle spalle, ricorrere a veleni e malattie per indebolire l'avversario, uccidere degli indifesi o provocare i deboli affinché siano costretti ad estrarre le armi, i codardi che fuggono dal campo di battaglia e coloro che insistono sul pacifismo a tutti i costi. I fedeli di Gorum non mostrano pietà in battaglia, ma dovrebbero mostrare misericordia ai nemici che hanno sconfitto ma che non uccidono.

Finito questo infodump, ecco come la penso:

1) Sulla questione della ragazza: non dico che avrebbe dovuto respingere il tentativo di seduzione, così come che avrebbe dovuto aprire la porta e spaccare crani a destra e manca.. ma aspettare che il mercante se ne andasse per sgattaiolare fuori il prima possibile onde evitare di essere sorpreso con la figlia di lui non mi è apparso un comportamento molto virile per un warpriest di Gorum. Non che possa comportare la perdita dei poteri, intendiamoci, però la sensazione mi rimane. Poi potrei sbagliarmi, eh.

2) Sull'incontro con l'adoratore di Asmodeus: qui forse i miei timori sono stati un pò eccessivi. Asmodeus è LM e Gorum è CN, ma le due divinità non è che si odiano reciprocatamente per un motivo specifico (a parte Asmodeus che è attaccato al legale, ma vabbè...).
Con la prova di Intuizione (ha fatto tipo 19 al tiro), lo shoanti ha capito che l'uomo diceva il vero. Rimane comunque diffidente perché sa che Asmodeus è una divinità malvagia e sa che i chelixiani sono diabolisti e schiavisti nel loro regno, quindi non è che sia diventato tutto d'un tratto un amico del cuore. Il gruppo sta infatti discutendo sul fatto che, una volta affrontata la megera, senza tanti complimenti faranno cacciare via dalla città il tizio. Con le buone o con le cattive: non si fidano proprio di lui.
Avatar utente
Flick
Avventuriero Esemplare
Avventuriero Esemplare
 
Messaggi: 844
Iscritto il: ven apr 24, 2009 7:00 am
Località: Pescara

Re: [GdR] Le pene dello Shoanti

Messaggioda Red_Dragon » ven mag 08, 2015 10:20 pm

Le mie opinioni:
1) il dio è della battaglia, non del spaccare i crani a chi ti rompe le "scopate". Se il padre l'avesse sfidato a duello, avrebbe dovuto accettare, ma in caso contrario ha fatto bene a filarsela. Ricordati che tra i tabù c'è quello che non deve provocare chi è più debole di lui e starsene lì ad aspettarlo facendo "gnegna gnegna guarda un po'..." non sarebbe stato corretto. Meglio una più "onorevole" fuga.
2) Non ci trovo nulla di sbagliato, tranne il fatto di fidarsi punto e basta. Anche se ha detto il vero, magari ha altri piani nascosti. Quindi ok aiutarlo, ma attenzione al comportamento durante questo aiuto. Il fatto che lui sia Caotico Buono mentre l'altro Legale Malvagio dovrebbe dare problemi durante il loro preregrinare.

Ciao :)
PS: ma gli altri PG, come sono?
---
Io sono colui che ha visto l'alba dei tempi
Io sono il fuoco primordiale
La mia pelle è più dura del ferro
I miei muscoli molle di acciaio
La mia intelligenza è senza limiti
Io sono quello che voi umani chiamate...
DRAGO!
Avatar utente
Red_Dragon
Leggenda Nascente
Leggenda Nascente
 
Messaggi: 4911
Iscritto il: mer set 19, 2007 7:00 am
Località: Roma

Re: [GdR] Le pene dello Shoanti

Messaggioda Luskark » sab mag 09, 2015 10:51 am

Flick ha scritto:Gorum è un dio CN; le sue influenze riguardano la forza, le armi e la battaglia.
I suoi adoratori sono individui che si addestrano in combattimento, facendo uso di armi ed armature (anche se non disdegnano l'uso della magia, ma scendono in campo pesantemente equipaggiati), e non fanno distinzione fra bene e male. Considera che su Inner Sea Gods si vede Gorum che picchia indiscriminatamente celestiali e immondi: lui è per la battaglia in sé anziché per le convinzioni per cui si combatte (denaro, gloria e famiglia sono concetti di poco conto per lui: bisogna vivere l'intensità della guerra sul momento, e non c'è gioia più grande se non trionfare sul nemico o morire con la spada in pugno).
Ha comunque i suoi tabù e divieti: detesta chi attacca qualcuno alle spalle, ricorrere a veleni e malattie per indebolire l'avversario, uccidere degli indifesi o provocare i deboli affinché siano costretti ad estrarre le armi, i codardi che fuggono dal campo di battaglia e coloro che insistono sul pacifismo a tutti i costi. I fedeli di Gorum non mostrano pietà in battaglia, ma dovrebbero mostrare misericordia ai nemici che hanno sconfitto ma che non uccidono.

Un amante del picchiolamento puro al 100%.
Solo che ovviamente si può portare all'estremo se si è un Dio e non se si è un PG.
Compreso il fatto che, portato all'estremo, salvo campagne specifiche, un PG che cerca di attaccar rissa con qualunque cosa veda, dai re ai tarrasque, non può certo sperare di sopravviver troppo a lungo. 8O

Direi di intenderlo come l'adorazione di Crom nel vecchio film con Shwartzy.
"Crom, a te non interessa perchè abbiamo combattuto o se fossimo buoni e giusti, l'importante è che abbiamo combattuto in pochi contro molti!"
Ora non mi vengon situazioni in cui Conan viene sorpreso a letto e ha la possibilità di sgattaiolarsene via. Generalmente chi entra e capisce o ha troppa paura dei muscoli di Conan o verrebbe prontamente atterrato da una sberla conaniana. Visto che Conan comunque sa quando andarsene facendo il ladro e sa sgusciarsene via al momento opportuno (senza che nessuno lo accusi di codardia per questo).

Qui la differenza tra un codardo e una persona intelligente è il modo in cui si comporta, non le azioni che compie.
Se rimane freddo, analizza la situazione e decide che è meglio scappare, forse fa anche bene. Se invece si spaventa, impreca a destra e a manca, corre in giro raccattando le sue cose, ne dimentica quattro da qualche parte e si tuffa nel primo armadio che vede, allora è un po' spaventato.
Molto nella "virilità" di un comportamento dipende da come ci si comporta.
Credo che la poca virilità da te percepita nello Shoanti sia derivata non tanto dall'essersene andato ma dall'essersi (forse anche realisticamente) comportato come un ragazzino beccato con le mani nella marmellata. ;)

1) Sulla questione della ragazza: non dico che avrebbe dovuto respingere il tentativo di seduzione, così come che avrebbe dovuto aprire la porta e spaccare crani a destra e manca.. ma aspettare che il mercante se ne andasse per sgattaiolare fuori il prima possibile onde evitare di essere sorpreso con la figlia di lui non mi è apparso un comportamento molto virile per un warpriest di Gorum. Non che possa comportare la perdita dei poteri, intendiamoci, però la sensazione mi rimane. Poi potrei sbagliarmi, eh.

Fatto salvo che picchiare tutti sarebbe stato un po' malvagello (non avevano tutti i torti) e un po' suicidevole (si sarebbe attratto addosso tutte le guardie della città) mentre fuggire era poco virile...
Quale sarebbe stato il corretto comportamento secondo te? :)

2) Sull'incontro con l'adoratore di Asmodeus: qui forse i miei timori sono stati un pò eccessivi. Asmodeus è LM e Gorum è CN, ma le due divinità non è che si odiano reciprocatamente per un motivo specifico (a parte Asmodeus che è attaccato al legale, ma vabbè...).
Con la prova di Intuizione (ha fatto tipo 19 al tiro), lo shoanti ha capito che l'uomo diceva il vero. Rimane comunque diffidente perché sa che Asmodeus è una divinità malvagia e sa che i chelixiani sono diabolisti e schiavisti nel loro regno, quindi non è che sia diventato tutto d'un tratto un amico del cuore. Il gruppo sta infatti discutendo sul fatto che, una volta affrontata la megera, senza tanti complimenti faranno cacciare via dalla città il tizio. Con le buone o con le cattive: non si fidano proprio di lui.

Se ha capito che il tizio può far casini in città potrebbe star sperando che scateni una battaglia per combatterci dentro :D
Comunque se l'altro gli ha detto il vero non la vedo così incasinata. Forse avrebbe potuto avvertire qualcuno della guardia e probabilmente lo dovrà tener d'occhio ma anche se è chiaro che il GM vuol fargli qualche scherzetto sarebbe un po' metagamico ragionar così e quindi potrebbe non aver agito coperto da pregiudizi (e la cosa gli si potrà ritorcer in caso contro o meno)
Lista di "Mostri celebri dalla mitologia al fantasy"
Partecipate alla sua stesura!

In parallelo è partita la nuova lista "Personaggi celebri dalla mitologia al fantasy" ove trovare spunti per i vostri PG e PNG.

Responsabile dei PbF
Il Reclutamento è aperto!
Avatar utente
Luskark
Moderatore (Gold)
Moderatore (Gold)
 
Messaggi: 18146
Iscritto il: ven ott 05, 2007 7:00 am
Località: Padova

Re: [GdR] Le pene dello Shoanti

Messaggioda Flick » sab mag 09, 2015 3:40 pm

Sulla "marmellata" effettivamente... Fin dalla prima sessione il PG era diffidente verso tutto e tutti, poi si è abituato alla sonnolenta e tranquilla (fin troppo) del paese. Questa era, appunto, la prima volta che aveva deciso di non fare proce di Intuizione a destra e manca e la cosa gli si è ritorta conto. Questo non lo sapevo, e l'incontro con la ragazza facile era previsto sul manuale.
Il fatto che Gorum sia una divinità neutrale e non si esprime riguardo alle relazioni, beh, penso dopotutto si sia comportato bene. È il dio della battaglia, non delle risse, e un warpriest con corazza e spadone contro un popolano che potrebbe trovare un intruso nel suo negozio e che, peggio, sta palando sua figlia? L'alternativa era un bagno di sangue di una persona inerme, e penso che per me va bene così.

Sul diabolista, alcune cose: si tratta di un inquisitore di Asmodeus LN, ma i PG questi non lo sanno (mica il tizio dice "Ehi, sono un incantatore!").
E il tizio non sa che, in realtà, non c'è nessuna megera verde: la donna di cui era invaghito è una fattucchiera che vive nei boschi vicino Sandpoint, e sono pochi in città a conoscerla e chiederle pozioni e impacchi curativi. Mentre l'inquisitore stava viaggando per la Varisia, arrivando in questa zona ha incontrato la donna e si è innamorata di lei. Fra i due c'è stata quindi una relazione, ma ben presto lei si è stufata della cosa (anche perché lui intendeva portarsela in patria, sposarla e avere una famiglia.. cose che a lei non interessavano), e quindi con la sua magia ha architettato uno stratagemma per liberarsi dell'amante. Gli è apparso come una megera verde, dicendo cose maligne (fra le quali di aver ucciso la sua compagna) e poi defilarsela. Però questo ha reso pazzo di dolore l'inquisitore: crede realmente che la sua donna è stata uccisa e vuole vendetta, e non sa che invece è stato ingannato, e se mai dovesse scoprire la verità non so come dovrebbe comportarsi (magari scazza di brutto, estrae le armi e intima la donna di diventare sua). Questi due PNG li ho presi dalla rivista online gratuita Wayfinder #7.
Ma volendo potrei modificare la storia: c'è in realtà una megera verde, che è la "madrina" di Nualia e quindi sua alleata nel piano di distruggere Sandpoint (e quindi regolarmi per i GS degli incontri)
Avatar utente
Flick
Avventuriero Esemplare
Avventuriero Esemplare
 
Messaggi: 844
Iscritto il: ven apr 24, 2009 7:00 am
Località: Pescara

Re: [GdR] Le pene dello Shoanti

Messaggioda thondar » mar mag 12, 2015 11:21 am

Penso che il giocatore abbia agito bene in entrambi i casi. Da quel poco che ci hai raccontato mi sembra un buon giocatore, uno di quelli da tenersi stretti. Al di là degli eventi in se di cui parlerò dopo credo abbia chiaro cosa significa giocare bene senza fare il bimbominkia. La scena del mercante sembra un intermezzo leggero all'interno dell'avventura che serve a strapppare qualche risata ai giocatori, ma anche a creare relazioni ta PG e PNG. Arrivare all'essere ricercati per omicidio nella città non solo sarebbe stato inappropriato ma probabilmente avrebbe rovinato l'intera campagna. La scena del diabolista non so che scopo abbia nell'avventura ma certo il giocatore ti ha dimostrato di saper gestire il suo odio verso qualcosa senza ricorrere al classico "massacro senza pensare" che impedisce lo svilupparsi di trame profonde.

Venendo ai fatti in questione e guardando le cose non da giocatore ma da PG direi che nel caso del mercante sarebbe stato alquanto malvagio attaccarlo e anche da codardi visto che era incapace di difendersi.Tra lo scappare e il combattere l'azione che avrebbe dato problemi di allineamento è la seconda. Poi la scena dell'amante in fuga è troppo classica e ci sta sempre bene.
Quanto al diabolista l'importante è che non diventino amiconi.
Se mi dite dove trovo la roba di cui parlate è più facile che risponda!

Sistema Investigativo, Avventure Esplorative e Sfide di abilità
Avatar utente
thondar
Moderatore (Gold)
Moderatore (Gold)
 
Messaggi: 15885
Iscritto il: sab apr 29, 2006 7:00 am

Re: [GdR] Le pene dello Shoanti

Messaggioda Flick » mar mag 12, 2015 9:10 pm

La scena del mercante sembra un intermezzo leggero all'interno dell'avventura che serve a strapppare qualche risata ai giocatori, ma anche a creare relazioni ta PG e PNG


Esatto, questo era lo scopo dell'incontro con il PNG... scritto nella campagna :lol: ma l'ho usato anche per un terzo motivo: i PG mi avevano fatto richiesta di introdurre le meccaniche Fama e Reputazione di Ultimate Campaign: una sorta di punteggio che va a rappresentare il grado di popolarità dei PG con il quale si possono "comprare" dei benefici, e il numero può variare in base alle loro azioni. Quindi se lo shoanti veniva colto con le mani nel *ehm* sacco, la reputazione del gruppo ne avrebbe risentito sia in game che a livello di Fama (e sarebbe sceso orribilmente se avesse ucciso il mercante).

Arrivare all'essere ricercati per omicidio nella città non solo sarebbe stato inappropriato ma probabilmente avrebbe rovinato l'intera campagna.


La campagna prevedeva che, qualora le cose fra il PG e il PNG sarebbe degenerato al punto che qualcuno ci sarebbe rimasto ucciso, i gendarmi di Sandpoint l'avrebbero arrestato per poi spedirlo a Magnimar per metterlo sotto processo. Tale eventualità, fortunatamente, non è avvenuta :innocent:

La scena del diabolista non so che scopo abbia nell'avventura ma certo il giocatore ti ha dimostrato di saper gestire il suo odio verso qualcosa senza ricorrere al classico "massacro senza pensare" che impedisce lo svilupparsi di trame profonde.


Esatto di nuovo! Come ho detto questo PNG e la sua storia li ho pescati su Wayfinder #7 (una fan-magazine online e gratuita fatta dai fan della Paizo per l'ambientazione Golarion), e ho pensato bene d'introdurlo per vedere come i PG avrebbero reagito ad un incontro del genere. A fronte che del fatto che lo shoanti è un warpriest CB di Gorum e che odia i chelixiani (per il suo BG), è stato tuttavia in grado di non attaccarlo appena ha visto che portava stampato sull'armatura il simbolo di Asmodeus, ma anzi ha deciso di starlo a sentire e vedere se le sue informazioni potevano essere utili per la comunità.

Quanto al diabolista l'importante è che non diventino amiconi.


Come detto prima: lo shoanti, anzi il gruppo intero, diffida di questo individuo. Sanno che dice il vero, ma non possono ignorare il fatto che sia un adoratore dichiarato di una divinità LM. Oltre lo shoanti c'è un elfo (CB magus adoratore di Sarenrae) che, nel suo BG, ha descritto la sua vita nel Cheliax prima dei casini anarchici dopo la morte di Aroden, e quando ha visto i diabolisti salire al potere ha deciso di fuggire a nord e dirigersi verso la Varisia (con ragioni totalmente comprensibili).
Questo per dire che: i PG lo terranno d'occhio con l'aiuto dello sceriffo locale e, appena avranno risolto il presunto problema della megera, senza tante cerimonie meditano di cacciarlo dalla città onde evitare ulteriori problemi.
A questo proposito sorge un problemino: a fine sessione un mio giocatore mi ha domandato come Sandpoint potrebbe reagire trovandosi un aperto adoratore di un dio malvagio che gira per le strade. Come ho già detto il tizio, benché inquisitore, è LN e per la sua depressione mista a vendetta non ha nessuna intenzione di fare proselitismo o litigare con il sacerdote del posto.

Infodump time!
Spoiler:
A Sandpoint c'è una cattedrale dedicata a sei divinità: Pharasma (N) dea del fato e giudice delle anime; Erastil (LB), dio della caccia e delle comunità; Abadar (LN), dio della civiltà e dei mercanti; Gozreh (N), dio della natura e delle tempeste; Desna (CB), dea dei sogni e delle stelle; Shelyn (NB), dea delle arti e dell'amore (e sorella di Zon-Kuthon); e Sarenrae (NB), dea del sole e della redenzione.
I varisiani (l'etnia umana della regione) venerano principalmente Desna, ma la comunità di questa zona venerano anche altri dèi. L'attuale vescovo è padre Zantus, chierico di Desna e divenuto amico dei PG dopo che questi hanno affrontato i goblin durante la consacrazione della Cattedrale.


Tuttavia la gente del posto sta già diventando un pò irrequieta: fra l'attacco dei goblin durante la consacrazione della Cattedrale, la morte di Gertrude (una sarta del posto) per mano di un goblin che si era intrufolato in casa sua, e le dicerie su una possibile dissacrazione del cimitero locale mettono in allarme le persone. Sandpoint non ha vere e proprie leggi riguardo a culti e religioni, ma essendo una comunità NB e a fronte di questi eventi recenti potrebbero cominciare a trovare un possibile capro espriatorio.
Scusate per l'OT, ma mi sta venendo in mente un possibile incontro: i PG notano che un gruppo di popolani punta in direzione del chelixiano, e gli intima di abbandonare la città. L'uomo non è intenzionato ad assecondarli, e questi allora vengono alle mani per scacciarlo. Qui potrei vedere come i PG reagiranno, se cercano di usare la diplomazia per far placare gli animi, trovarsi costretti a dover ricorrere alla forza (spero non letale), o lasciare l'inquisitore in balia dei cittadini..
Avatar utente
Flick
Avventuriero Esemplare
Avventuriero Esemplare
 
Messaggi: 844
Iscritto il: ven apr 24, 2009 7:00 am
Località: Pescara


Torna a Interpretazione del GdR

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

Pannello Utente



Chi c'è online

    Tiradadi

    Prossimi eventi

     

    Ultimi file da scaricare

    Creata sulla base delle liste by Darken&Erestor, ringrazio Necrid per avermi permesso di util...

    Immagini dalla galleria