Il 5°Clone

[OD&D] Retro Cloni

Spazio dedicato a tutto quello che riguarda le vecchie edizioni di Dungeons & Dragons.

Moderatori: Webmaster, Moderatori

Regole del forum
Ricordiamo di leggere il Regolamento Generale del 5°Clone e di rispettare il corretto utilizzo dei TAG del Forum.

Re: [OD&D] Retro Cloni

Messaggioda Bhaalspawn » mer set 08, 2010 8:54 pm

alla mia proposta di questo regolamento mi son sentito rispondere "Ma il bello di D&D è proprio che hai mille manuali pieni di regole!" in maniera tutt'altro che ironica.
bè, almeno non ti hanno risposto "ma il bello è fare le combo e buildarsi i PG coi vari manuali :lol: (e fidati è una risposta comune)

mi fa piacere che tu l'abbia percepita come molto interpretativa la vecchia versione ;)
però parlando con onestà io ho riletto il mio manuale del basic (scatola nera) dove addirittura il manuale consigliava di NON giocare i "tempi morti" fuori dal dungeon, ma di gestire con rapidità il tutto e limitarsi a giocare l'avventura vera e propria (cioè dentro il dungeon) :lol: :lol:

(onestamente non so se era per via della scatola che avevo io o se anche nella scatola rossa c'erano queste perle di lollaggine)

scherzi a parte però è vero che anche se le regole erano rigide ce n'erano molte meno, quindi io ricordo benissimo che si giocava "a braccio", senza andarsi a spulciare i manuali ma risolvendo le situazioni a buon senso e continuando a giocare (cosa che in realtà si può fare benissimo anche con la terza, ma il fatto che le regole esistano è uno stimolo ad usarle IMHO).
Avatar utente
Bhaalspawn
Eroe
Eroe
 
Messaggi: 1649
Iscritto il: lun ott 06, 2008 7:00 am

Re: [OD&D] Retro Cloni

Messaggioda DarkFaust » mer set 08, 2010 10:41 pm

Bhaalspawn ha scritto: bè, almeno non ti hanno risposto "ma il bello è fare le combo e buildarsi i PG coi vari manuali :lol: (e fidati è una risposta comune)


E' vero, lui non mi ha risposto così, ma tanto per dirti (senza andare troppo OT), il suo ultimo pg è un halfling ladro che colpisce sempre a contatto per via di un talento preso dal player's handbook 2, fa quattro attacchi con delle armi a distanza che hanno la minaccia di critico dal 15 in sù e che infliggono uno sproposito di danni, senza contare che ha eludere migliorato e tante altre carinerie del genere che stanno portando ad un incanutimento precoce i capelli del DM, oltre che a rendere praticamente inutili i compagni di squadra che a malapena hanno tempo di avvicinarsi ai nemici :|

Bhaalspawn ha scritto:mi fa piacere che tu l'abbia percepita come molto interpretativa la vecchia versione ;)
però parlando con onestà io ho riletto il mio manuale del basic (scatola nera) dove addirittura il manuale consigliava di NON giocare i "tempi morti" fuori dal dungeon, ma di gestire con rapidità il tutto e limitarsi a giocare l'avventura vera e propria (cioè dentro il dungeon) :lol: :lol:


Praticamente sconsigliava di fare avventure che non si riducevano in entra, lotta e cerca tesori? :rotfl:
Io comunque la vedo così: in D&D 3.5 per raggirare qualcuno devi dire che stai raccontando una palla e tirare un dado, e con un tiro alto l'obiettivo probabilmente ci crederà anche nella più improbabile delle ipotesi, in questo invece IMHO devi essere proprio tu che, di fronte al DM, devi dire la palla in maniera credibile, perchè sai che non c'è nessun dado che ti aiuterà

Bhaalspawn ha scritto:scherzi a parte però è vero che anche se le regole erano rigide ce n'erano molte meno, quindi io ricordo benissimo che si giocava "a braccio", senza andarsi a spulciare i manuali ma risolvendo le situazioni a buon senso e continuando a giocare (cosa che in realtà si può fare benissimo anche con la terza, ma il fatto che le regole esistano è uno stimolo ad usarle IMHO).


Ma infatti anche il fatto di avere solo il bel manualetto di 130 paginette con su tutto il necessario, facendomi da solo lo schermo del DM ed usando le pedine del gioco dell'oca su una scacchiera mi ha motivato molto di più rispetto anche solo a star lì a leggere sti benedetti manuali per cercare questo o quello. Ormai l'avventura l'ho preparata e appena possibile vedrò di fare la suddetta sessione di prova, e spero che riuscirò a portarla avanti perchè mi ha preso bene e vorrei davvero finire la storia, con tutte le trame e i colpi di scena del caso. Gli auguri di buona fortuna sono assai graditi
:bounce:
DarkFaust
 

Re: [OD&D] Retro Cloni

Messaggioda Ovino » gio set 09, 2010 8:27 pm

Bhaalspawn ha scritto:
alla mia proposta di questo regolamento mi son sentito rispondere "Ma il bello di D&D è proprio che hai mille manuali pieni di regole!" in maniera tutt'altro che ironica.
bè, almeno non ti hanno risposto "ma il bello è fare le combo e buildarsi i PG coi vari manuali :lol: (e fidati è una risposta comune)

Chi ci crede davvero non lo ammetterà MAI.

mi fa piacere che tu l'abbia percepita come molto interpretativa la vecchia versione ;)
però parlando con onestà io ho riletto il mio manuale del basic (scatola nera) dove addirittura il manuale consigliava di NON giocare i "tempi morti" fuori dal dungeon, ma di gestire con rapidità il tutto e limitarsi a giocare l'avventura vera e propria (cioè dentro il dungeon) :lol: :lol:

Hem, il manuale della scatola nera è uno starter kit.
Ma poi vorrei ben vedere che non ti consigliasse di fare ciò: è una scatola che straripa di materiale per dungeon tra tabellone, pedine, schermo del master e via discorrendo.
Nel base della scatola rossa, viene spiegato al master come gestire gli incontri e via discorrendo, suggeriscono anche di mettere qua e la qualche incontro buffo per allentare la tensione, nell'avventura introduttiva puoi farti dare un passaggio sul carretto e parlare col contadino del più e del meno.
Ma attenzione in OD&D l'interpretazione non è premiata, non è obbligatoria, dev'essere un piacere, lo decidi te quanto vuoi interpretare e come, sei solo tenuto a stare entro dei limiti di pura decenza, tipo se fai il cavaliere senza macchia e senza paura non è molto ragionevole che poi vada in giro a fare del danno peggio di un teppista, se sei buono non è ragionevole che il tuo hobby sia l'avvelenamento dei pozzi. Tu pensa che a quell'epoca non c'erano i videogame che ci sono adesso, al limite avevi i war game (potevi solo pestarti), i game book (dovevi scegliere tra un tot di azioni), secondo me già il fatto che potevi far muovere e parlare il personaggio come ti pareva era un bel passo in avanti.
In D&D non è mai stata preminente la componente interpretativa, ma c'è sempre stata, poi magari negli Stati Uniti magari non devi star lì a pronunciare la giaculatoria ai giocatori finalizzata a spiegargli che i loro personaggi non sono beoti di Beotia, amici di Maria de Filippi, casi clinici usciti dal telefilm Criminal Mind ma personaggi di un racconto fantasy, in Italia si.
Però io detto papale papale ho sempre apprezzato di più il Guerriero umano che dava la caccia alle gonnelle, il Nano Ubriacone, e l'Elfo modaiolo di certe vecchie serate OD&D (nessuno era tenuto a fare niente del genere e non guadagnava nemmeno un taralluccio, soddisfazione a parte) che certe altre dove la gente faceva i compitini giusto per prendere i PE della situazione.

(onestamente non so se era per via della scatola che avevo io o se anche nella scatola rossa c'erano queste perle di lollaggine)

Se ti fai prestare le avventure La Lama della Vendetta e L'Oscuro Terrore della Notte vedrai bene che le cose cambiano un po'. :mrgreen:
Però a quei tempi, incredibile a dirsi, il base faceva il base, i supplementi facevano i supplementi e sulle avventure c'erano davvero le avventure (cosa oggi non poi così scontata): se volevi solo giocare dei dungeon base-base ti prendevi lo starter kit (scatola nera) oppure la scatola rossa. ...Poi se volevi viaggiare per il mondo su nave\ carretto\ altro ti compravi l'expert. In teoria con le tabelline dell'Expert potevi girare tutto il continente di Brunn, sfiga permettendo, senza parlare con nessuno, ma anche no.
Il bello era proprio abbordare le cameriere nelle varie locande perché tanto il car per gestire i seguaci col cavolo che te lo lasciavano usare! ...E si che i mercenari non costavano un piffero: rileggere i preziari per credere! :mrgreen:
Poi se ti interessava conoscere il mondo, le sue personalità parlottare, partecipare agli intrighi ti compravi l'Atlante della nazione che t'interessava. Io ho trovato bellissimo Ierendi in pratica erano le Hawaii di Magnum PI versione fantasy. Aggiungo: gli Atlanti dell'OD&D avevano dei personaggi e degli intrecci che erano meglio, ma molto meglio dei City Book della WW, chi si è letto l'atlante di Karameikos o quello di Glantri e ha letto chessò L.A. by Night e S.F by Night sa che gli ultimi due, in rapporto a quello che promettono, dagli atlanti dell'OD&D succitati prendono una paga acida.


scherzi a parte però è vero che anche se le regole erano rigide ce n'erano molte meno, quindi io ricordo benissimo che si giocava "a braccio", senza andarsi a spulciare i manuali ma risolvendo le situazioni a buon senso e continuando a giocare (cosa che in realtà si può fare benissimo anche con la terza, ma il fatto che le regole esistano è uno stimolo ad usarle IMHO).

Guarda in ogni set di regole, per quello che dovevi fare, c'era tutto. Ogni tanto sorgeva il contenzioso su due o tre grandi temi come: quanti danni ho preso dopo essere precipitato per aver fallito il test di scalare pareti? A che punto ero con quella [censura] di parete? Una spada maledetta può ferire un gargoyle? Una corda dell'arrampicata può impiccare un licantropo?
Se volevi giocare senza lo 0 sistem dovevi eliminare tutti i muri, le armi magiche e un fotio d'incantesimi ...O riscrivere tutto il regolamento. :mrgreen:
La discrezionalità del DM serviva comunque, il buon senso serve anche a non fare le assenze strategiche e altre manovre del ca22O, secondo me, he.
Avatar utente
Ovino
Eroe Valoroso
Eroe Valoroso
 
Messaggi: 3166
Iscritto il: dom gen 14, 2007 8:00 am
Località: Tutino.

Re: [OD&D] Retro Cloni

Messaggioda Bhaalspawn » gio set 09, 2010 9:31 pm

mi piacerebbe commentare in maniera esaustiva ma ora sono un po' fiacco
mi limito a inchinarmi alla sapienza OD&Distica di Ovino
a far presente che io ho l'atlante Gli Orchetti di Thar (così giusto per bullarmi)

e a dire:
bè, almeno non ti hanno risposto "ma il bello è fare le combo e buildarsi i PG coi vari manuali :lol: (e fidati è una risposta comune)
Chi ci crede davvero non lo ammetterà MAI.
io ne ho trovati che lo ammettono, ma su molti giocatori hai ragione tu non lo ammetteranno MAI
Avatar utente
Bhaalspawn
Eroe
Eroe
 
Messaggi: 1649
Iscritto il: lun ott 06, 2008 7:00 am

Re: [OD&D] Retro Cloni

Messaggioda Ovino » gio set 09, 2010 10:04 pm

Bhaalspawn ha scritto:a far presente che io ho l'atlante Gli Orchetti di Thar (così giusto per bullarmi)

Fai bene a bullarti: è una delle cose più fighe che siano mai uscite per OD&D. :D
Faceva davvero ridere.

io ne ho trovati che lo ammettono, ma su molti giocatori hai ragione tu non lo ammetteranno MAI

Io penso che, per certi versi, quello dei GdR sia un ambiente molto bacchettone. :rotfl:

Ma poi comunque in OD&D e in certi retrocloni che buildi 'affa?
Hai solo le razze, le classi quando ci sono (...e non è mica detto che ci siano), devi giocartela solo su come mettere giù le caratteristiche, poi hai tre azioni in croce (quando sono descritte).
Ma più o meno tutti giochi minimalisti\ vecchia scuola\ retrocloni funzano così... Metti la palla nella buca (o meglio la spada nell'orchetto della situazione) e se qualcosa non ti è chiaro chiedi al DM. :mrgreen:
...Per forza che prima o poi la gente interpreta, l'hai mai visto un western dove: iniziano a spararsi dal primo fotogramma, continuano a spararsi per tutta la proiezione fino alla fine senza fare nient'altro e con imprecazioni e interiazioni come uniche battute? Io no, non ancora. :mrgreen:

L'unica giocata dove abbiamo detto solo "sincronizziamo gli orologi" e poi giù a sparare per due ore è stata una giocata a GURPS Cyberpunk (epperò la sessione prima l'avevamo passata a pianificare l'assalto). Li però hai una catervata di opzioni varie...

Poi è un fatto di priorità, tipo:

Giocatore-In questa campagna si possono rimorchiare le cameriere?
Master -Si.
Giocatore -Bhe, allora metto un 13 in carisma. ;)

O anche
Giocatore-In questa campagna si possono rimorchiare le cameriere?
Master -No.
Giocatore -Bhe, allora metto il 6 in carisma. ;)
Avatar utente
Ovino
Eroe Valoroso
Eroe Valoroso
 
Messaggi: 3166
Iscritto il: dom gen 14, 2007 8:00 am
Località: Tutino.

Re: [OD&D] Retro Cloni

Messaggioda Bhaalspawn » sab set 11, 2010 5:17 pm

Fai bene a bullarti: è una delle cose più fighe che siano mai uscite per OD&D. :D
Faceva davvero ridere.
vuoi mettere Thar re degli orchetti che in realtà era un nosferatu (vampiro al contrario che brucia alla luce della luna ma che in compenso può prendere la tintarella al mare)

Giocatore-In questa campagna si possono rimorchiare le cameriere?
Master -Si.
Giocatore -Bhe, allora metto un 13 in carisma. ;)

O anche
Giocatore-In questa campagna si possono rimorchiare le cameriere?
Master -No.
Giocatore -Bhe, allora metto il 6 in carisma. ;)
assolutamente d'accordo
Avatar utente
Bhaalspawn
Eroe
Eroe
 
Messaggi: 1649
Iscritto il: lun ott 06, 2008 7:00 am

Re: [OD&D] Retro Cloni

Messaggioda Ovino » dom set 12, 2010 11:52 am

La questione della cameriera l'ho sentita porre, più di una volta, esattamente in quei termini.
Sul cazzeggio gira un sacco di negazionismo, vuoi perché i giocatori efficentisti in genere hanno 1d10+10 per gamba quindi cosa combinavano i loro personaggi quando erano in piena crisi ormonale difficilmente se lo ricordano ancora, vuoi perché se hanno un qualche partner di un qualsivoglia ordine e grado non ci tengono nemmeno a ricordare o peggio ancora a lasciare qualcosa di scritto da qualche parte circa quello che dicevano.
...La leggenda rosa vuole che fossero attimi di goliardia ma la verità e che i dungeon erano una colossale montatura: dei mc Guffyn per giustificare tutto quello che capitava tra un dungeon e l'altro (farsi gli scherzi, trollare i popolani, rimorchiare cameriere ai livelli base, creature fatate, esperte, nobili minori ai livelli expert, principesse ai livelli compenion, semi dee ai livelli master e finalmente divinità ai livelli master).
Poi almeno l'OD&D, anche fatta a culo, uno straccio di risoluzione per l'amministrazione, gli eserciti e via dicendo, te la dava già nel core, gli altri giochi se ne guardavano bene. :mrgreen:

Comunque anche se tutti i giochi vecchi\ vecchia scuola\ retrocloni ti sconsigliano di usarli per ca22eggiare alla fine tutti i gruppi di tutti i tempi, da che mondo è mondo hanno sempre cazzeggiato tra un dungeon e l'altro.
...Sennò a me chi me lo faceva fare di smettere di giocare ai war game con le miniature in prestito? (o con tappi, piselli e miniature non dipinte?) :mrgreen:
...Per andarmi a infognare con la BECMI? ...Che se non compri la Cyclopedia non si capisce neanche come si fa a lanciare i test? ...E pensa che la BECMI era uno dei giochi esposti meglio.
...Mi cercavo qualcuno che mi vendeva un Hero Quest di seconda mano e usavo quello.

Poi c'è una questione che io chiamo la
Questione del ratto morto
Con OD&D puoi ficcare un topo morto nello zaino di un tuo compagno d'avventura senza usare l'r0, ma a che altezza eri quando hai fallito il test di scalare pareti lo decide il master (non è come nel GURPS che devi tirare ogni tot metri a seconda del tipo di superficie e lì il master non decide una fava, su quell'argomento, fanno tutto le regole e i dadi). Il ratto è una creatura, ha le sue statistiche, lo puoi incontrare, lo puoi uccidere, nulla ti vieta di portartelo dietro e di metterlo nello zaino di un PG che ti sta sul culo o di lanciarglielo nella zuppa, diventa una manovra lanciare oggetti che è dettagliata nel companion, o nella cyclopedia.

Il motivo per cui non mi convince FF roleplay postato da Mornon non è il fatto che mi sembri un po' monotono (hai due statistiche in croce, non si capisce bene come funzano i turni, hai pochissime opzioni, i mostri sono un po' piattini) ma è soprattutto l'idea, che mi sembra esprima il testo, che i PG non possano e non debbano ca22eggiare.

Spoiler:
Io mi regolo così: un GdR è un buon GdR con tutti gli attributi al loro posto se e solo se permette al tuo personaggio di mettere una puzzola viva nello zaino del tuo collega PG, se così non è vuol dire che manca, almeno, qualcosa.
Avatar utente
Ovino
Eroe Valoroso
Eroe Valoroso
 
Messaggi: 3166
Iscritto il: dom gen 14, 2007 8:00 am
Località: Tutino.

Re: [OD&D] Retro Cloni

Messaggioda DarkFaust » ven ott 08, 2010 11:35 am

Alla fine sono riuscito a fare la suddetta sessione di prova a LL, tuttavia non è stata un granchè.

Forse per colpa mia in quanto master novello, forse perchè i giocatori erano troppo in vena di ca**ate e troppo attaccati alla 3.5, infatti hanno continuato per un'ora a richiedere la conversione dell'avventura nella suddetta versione, cosa che tuttavia non farò. Non li obbligherò a giocare al Retro-Clone in questione se non gli piace, però un pò di delusione c'è :sad1:
DarkFaust
 

Re: [OD&D] Retro Cloni

Messaggioda Bhaalspawn » ven ott 08, 2010 4:12 pm

Forse per colpa mia in quanto master novello
guarda, da quello che dici:
infatti hanno continuato per un'ora a richiedere la conversione dell'avventura nella suddetta versione
con giocatori così disfattisti neppure il miglior master sarebbe riuscito a combinare granchè, quindi non abbatterti troppo
Avatar utente
Bhaalspawn
Eroe
Eroe
 
Messaggi: 1649
Iscritto il: lun ott 06, 2008 7:00 am

Re: [OD&D] Retro Cloni

Messaggioda Ovino » ven ott 08, 2010 4:55 pm

Ma scusa una domanda ma tu gli hai spiegato com'era fatto e come si giocava prima di avviare la sessione?
Perché se un gioco non piace a certo tipo di giocatori non gli piace e fine trasmissioni: il fatto che siano ninja, troll, gambi di sedano, adoratori del sol invictus o della pizza pazza non cambia la questione cioé che i gusti son gusti.
Cosa mai ti ha fatto venire in mente di proporre un retroclone a quelli lì? Io, molto immodestamente, affermo che un errore del genere non l'avrei fatto, ne avrei fatti altri ma quello no.

Ultimo ma non ultimo se i "novelli" erano niubbi taroccati hai fatto MALISSIMO a sperare nella loro collaborazione.
Avatar utente
Ovino
Eroe Valoroso
Eroe Valoroso
 
Messaggi: 3166
Iscritto il: dom gen 14, 2007 8:00 am
Località: Tutino.

PrecedenteProssimo

Torna a OD&D e AD&D

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

Pannello Utente



Chi c'è online

    Tiradadi

    Prossimi eventi

     

    Ultimi file da scaricare

    Creata sulla base delle liste by Darken&Erestor, ringrazio Necrid per avermi permesso di util...

    Immagini dalla galleria