Il 5°Clone

[Recensione] Rutenia Macabra

Le nostre recensioni sui prodotti, più o meno noti, dell'universo GdR italiano ed estero (in particolare D&D).

Moderatori: Webmaster, Moderatori, Mod in prova

Regole del forum Ricordiamo di leggere il Regolamento Generale del 5°Clone e di rispettare il corretto utilizzo dei TAG del Forum.

[Recensione] Rutenia Macabra

Messaggioda Yaztromo » lun gen 09, 2017 10:59 pm

Titolo: Rutenia Macabra
Autore: Mauro Longo, Giuseppe Rotondo
Edizione: GG Studio 2016

Immagine

Rutenia Macabra e' un modulo geografico del gioco di ruolo di Ultima Forsan (per il regolamento di Savage Worlds), ambientato in una particolare ucronia ambientata piu' o meno ai tempi del Rinascimento, con un'invasione di zombi.

Lo ammetto: io Rutenia Macabra non lo volevo proprio leggere.
Prima di tutto non mi piaceva il titolo... "Rutenia Macabra"! Che razza di titolo postprandiale!...
Poi non mi piaceva per niente l'idea di spostare il centro del delle avventure di Ultima Forsan dalle "sacre" sponde del Mediterraneo, che e' anche il centro del Rinascimento, fino alle periferie del mondo conosciuto che aveva vissuto il Rinascimento solo come un pallido rifesso... non riuscivo proprio a spiegarmi perche' gli Autori di Ultima Forsan avessero deciso di andarsene laggiu' anziche in un qualunque altro paese del Mediterraneo... o, al limite, magari, il Regno del Prete Gianni, se proprio di voleva guardare da quelle parti...
Alla fine, pero', mi sono messo a leggerlo e non mi sono per niente pentito di averlo fatto.

Dopo una breve presentazione della Rutenia (ovvero, all'incirca, della Russia, intesa in modo esteso, includendo anche la Tartaria eccetera), vengono presentati una serie di nuovi archetipi, vantaggi, equipaggiamenti e oggetti tipici della Rutenia per il mondo di Ultima Forsan, che si sposano alla perfezione con la Russia, la sua storia, il suo folklore e... fatti veramente bene!
Segue poi la storia "alternativa" della Rutenia durante e dopo l'arrivo del Flagello dei Trapassati Redivivi, che da una bella "revisionata" a molti episodi della storia Russa, con particolare risalto all'Orda d'Oro, a Tamerlano, al Khanato di Novgorod e alla Lega Anseatica.
Si passa poi alla descrizione geografica della regione e, con un'intuizione geniale, viene fatta in modo diverso a seconda del mezzo che si usa per attraversarla idealmente: a volo d'uccello, per avere un colpo d'occhio delle enormi distanze che isolano i pochi insediamenti, a passo di lupo, seguendo le continue migrazioni dei popoli nomadi, e dal pontile dei barconi, che sfruttano gli enormi fiumi come vie di comunicazione privilegiate.
Il quinto capitolo e' dedicato a proporre spunti di avventure per i Game Masters che vogliano far viaggiare i loro personaggi tra le coste del Mediterraneo e gli enormi spazi della Grande Madre Rutenia (e viceversa), oppure che vogliano approfondire i molti e oscuri intrighi di queste lande maestose e terribili.
Bellissimo e fatto veramente con sentimento e' anche il bestiario dedicato alla Rutenia, dove spiccano le Renne Nere, le Tigri dell'Ircania, gli Assiderati, i Morti dell'Orda d'Oro e, soprattutto, le temibili Yaga, tra le quali la famigerata Baba Yaga e' la piu' esperta e potente, Erlik Khan dell'Orda d'Oro, Koschei l'Immortale, Taras Bulba e, assolutamente indimenticabile nella sua carica tragica, l'indomito Tamerlano!

Che dire... secondo me l'ambientazione di Ultima Forsan, il Rinascimento Macabro, e' nata sulle coste del Mediterraneo e li' e' proprio a "casa sua", ma questo modulo geografico e' fatto cosi' bene, con le giuste risonanze storiche e letterarie, che ti fa quasi sentire la nostalgia delle enormi steppe e dei grandi fiumi della Russia anche se non ci sei mai stato in vita tua.
E' stata una sorpresa positiva e si adatta benissimo al mondo di Ultima Forsan al punto che ci si potrebbe benissimo ambientare una campagna da giocare integralmente a est del fiume Don, senza che sorga nessun desiderio di spingersi a ovest: non e' solo un'occasionale "gita fuori porta", magari ospitati per un viaggio estemporaneo sull'imbarcazione dello zingaro del mare Largo Sevillano.
Pero' il titolo: "Rutenia Macabra" non riesco tuttora a farmelo piacere...
Yaztromo
Avventuriero Inesperto
Avventuriero Inesperto
 
Messaggi: 32
Iscritto il: lun ott 17, 2016 12:34 am

Torna a Recensioni

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite
cron

Pannello Utente



Chi c'è online

    Tiradadi

     

    Ultimi file da scaricare

    Creata sulla base delle liste by Darken&Erestor, ringrazio Necrid per avermi permesso di util...

    Immagini dalla galleria