Il 5°Clone



Baldur's Gate III è stato ufficialmente annunciato

Giunge in questi giorni l'annuncio della futura uscita di Baldur's Gate III. Il logo include un mind flayer, uno dei due mostri più iconici di Dungeons & Dragons, mostrando come lo scopo sia quello di riferirsi agli appassionati. Il titolo, allo stesso modo, richiama la continuità con il più celebre videogioco tratto da tale GdR di tutti i tempi.

Nata sul finire degli anni '90 in un periodo oscuro per la seconda edizione, la saga dei figli del defunto dio dell'omicidio permise al nostro GdR di arrivare alla terza edizione che coincise, non a caso, con l'uscita del suo auspicato successore spirituale, Neverwinter Nights. I contrasti tra la Atari/Bioware e la Wizards of the Coast impedirono di ripetere l'operazione per la quarta edizione, e le strade si divisero: la prima produsse autonomamente Dragon Age e la seconda non riuscì più a toccare i fasti passati di popolarità videoludica. Potrà Baldur's Gate III avere effetti sulla popolarità della quinta edizione attirandole una nuova generazione di giocatori?

La trama non sarà legata al profondo intreccio che caratterizzava la saga originale, ma a tale operazione i giocatori sono già abituati. Tra Neverwinter Nights 1 e 2 permasero solo alcuni camei, Baldur's Gate Dark Alliance aveva poco a che fare col trono di Bhaal e la Wizards parrebbe aver di recente posto una pietra tombale sul protagonista della serie. Tali dunque saranno gli elementi: la città di Baldur's Gate e qualche apparizione di vecchie conoscenze, a quanto al momento pare filtrare. Sembrano piuttosto la casa produttrice (Larian Studios) e il team di sviluppo (gli autori di Divinity: Original Sin II) a fomentare l'attesa per il videogioco in uscita.

Voi cosa ne pensate? Fatecelo sapere nei commenti o nel topic apposito.

You have no rights to post comments

Pannello Utente



Chi c'è online

Prossimi eventi

 

Ultimi file da scaricare

Creata sulla base delle liste by Darken&Erestor, ringrazio Necrid per avermi permesso di util...

Immagini dalla galleria